Documentazione A.S.L. "La Corsa di Miguel" 2016-2017 Classi 3 H - 3 O


6 aprile 2017

Conferenza stampa VIVICITTA’ 2017

Giovedi 6 Aprile 2017 i ragazzi della 3h e della 3O del liceo Machiavelli di Roma sono alla conferenza stampa di VIVICITTA’ presso la Sede FNSI Corso Vittorio Emanuele II 349 (Sala Azzurra), per trasmettere la diretta facebook, raccontare l’evento e promuovere VIVICITTA’ 2017 .

Infatti domenica 9 Aprile scatta la 34^ edizione di Vivicittà: il popolo dello sport sociale nelle strade di 42 città italiane e 11 all’estero.

Il via alle ore 10.30 da Pozzallo:#Liberidimuoversi, un messaggio di dignità e rispetto rivolto al mondo.

Vivicittà si tiene in 42 città italiane: in 2 si corre negli Istituti penitenziari e in altre 40 si corre nelle strade e nelle piazze.

Luoghi in azione e#Liberi di muoversi: questo anno Vivicittà è caratterizzata da questi due slogan. Perchè?

"Emarginazione e disagio sono determinati dai luoghi, per questo Vivicittà si pone l’obiettivo di cambiarli, renderli migliori e ambientalmente sostenibili. A cominciare dalle città nelle quali viviamo. Non solo: la pratica sportiva contribuisce ad avvicinare le periferie e le persone, ad integrare e creare relazioni, senza escludere nessuno"

il luogo simbolo dell’edizione di quest’anno è Pozzallo, sulla costiera siciliana che negli anni ha visto intensificare gli sbarchi di migranti in cerca di una vita migliore.

E’ possibile seguire tutto in diretta facebook sulla pagina UispNazionale, che dalle 10 alle 12 si collegherà con decine di città.

Previsti anche collegamenti da Libano dove verrà costruito un campo sportivo a Qasr, nel nord della Valle Bekaa, vicino al confine siriano.

Sport e integrazione è il filo conduttore che legherà molte città partecipanti al Vivicittà, l’impegno per i diritti dei migranti, richiedenti asilo e rifugiati.

Creato con Padlet

Prof.sse A. Bodanza - G. Pastore Tutor A.S.L. Classi 3 0 e 3 H

3 aprile 2017

Aggiornamento ASL Corsa di Miguel Classi 3H e della 3O del Liceo Machiavelli di Roma

Lunedì 3 Aprile 2017 premiazione conclusiva del 1000 di Miguel e del salto in lungo di JESSE OWENS al MAXXI di Roma dove è allestita la mostra Mostra Freedom of movement .

Un’esposizione dedicata alla libertà di movimento dei rifugiati e dei migranti, dove l’espediente è la storica vittoria olimpica di Abebe Bikila del 1960.

Era il 10 settembre quando l’etiope Abebe Bikila vinse la maratona olimpica a Roma, conquistando la prima medaglia d’oro. Impresa di storica portata, fosse anche per il fatto che 42 furono i km percorsi e nudi i piedi del maratoneta, diventato un’icona dello sport e dell’Africa liberata. E proprio la vittoria costituisce il filo conduttore della video installazione di Nina Fischer e Maroan El Sani in mostra al MAXXI fino al 17 aprile. A cura di Pippo Giorgia e Elena Motisi, la mostra rappresenta una ri-contestualizzazione nell’architettura razionalista di Roma, del diritto e il sentimento dei migranti: la maratona che portò Abebe Bikila alla vittoria funge da metafora per una nuova corsa, quella dei rifugiati che reclamano la loro libertà di movimento, la loro libertà di essere accolti in un altro paese.“Si disse che quella vittoria segnava la fine del colonialismo e delle migrazioni – dicono i curatori – Sappiamo che non è così e quella corsa va interpretata dal punto di vista ideologico, politico e anche architettonico“. L’opera, mix tra video arte, performance, fotografia e installazione, è realizzata con Archivio Storico Istituto Luce e Liberi Nantes e si compone di un coro di giovani rifugiati dell’ Emmaus School di Maenza al Colosseo quadrato di Roma. Le immagini storiche di quegli anni della maratona si mischiano a quelle della costruzione fascista del Foro italico e a quelle della corsa notturna dei migranti e sono proiettate su tre schermi in simultanea. Con la domanda su quale ruolo abbia lo sport nei processi di pace, gli artisti tedeschi con i curatori e col museo, ci lasciano con una riflessione che rivendica l’integrazione tra i popoli come motore per l’evoluzione sociale ed economica e il successo della civiltà di un paese.

Creato con Padlet

Prof.sse A. Bodanza - G. Pastore Tutor A.S.L. Classi 3 0 e 3 H

21 marzo 2017

Aggiornamento ASL Corsa di Miguel Classi 3H e della 3O del Liceo Machiavelli di Roma

Oggi a Roma, 21 Marzo 2017, Stadio dei Marmi, atto conclusivo dell’edizione 2017 della La Corsa Di Miguel.

Circa 1.000 ragazzi dai 10 ai 18 anni hanno partecipato alle finali del Mille di Miguel, due giri e mezzo di pista. Decine di scuole medie e Scuole Superiori coinvolte, a Roma e nel Lazio. Organizzazione curata da Uisp e da Club Atletico Centrale.

Oggi, 21 marzo c’é stata una dedica particolare alla Giornata della memoria e dell’impegno per le vittime innocenti della mafia: Gianluca Di Girolami, presidente Uisp Uisp Roma, si é collegato in diretta da Ostia dove era in corso la manifestazione con Libera e ha lanciato un messaggio di legalitá e giustizia sociale ai ragazzi dello stadio dei Marmi.

Telecronaca diretta facebook a cura delle classi 3H e 3O Liceo Machiavelli Roma

Da sottolineare la prestazione di Martina Lecca della 3 O del Liceo Machiavelli che si è classificata 11° per la categoria 2001 con il tempo di 3.46 migliorando di 7 secondi il tempo di qualificazione.

Creato con Padlet

Prof.sse A. Bodanza - G. Pastore Tutor A.S.L. Classi 3 0 e 3 H

14 marzo 2017

Aggiornamento ASL Corsa di Miguel Classi 3H e della 3O del Liceo Machiavelli di Roma

Oggi in campo a Caracalla ha gareggiato anche la nostra scuola. Complimenti a Martina Lecca della classe 3 O classe 2001 che è arrivata al 18° posto della sua categoria, con il tempo di 3.53 che le permette di classificarsi per la gara finale che si terrà Martedì 21 marzo 2017 allo Stadio dei Marmi "Pietro Mennea".

Creato con Padlet

Prof.sse A. Bodanza - G. Pastore Tutor A.S.L. Classi 3 0 e 3 H

8 marzo 2017

Aggiornamento ASL Corsa di Miguel

Mercoledì 8 Marzo 2017 i ragazzi dell’ Alternanza Scuola Lavoro della Corsa di Miguel (classi 3 H e 3 O) continuano la fase esperenziale sul Campo di Caracalla.

Oggi prestano il loro servizio accogliendo i giovani gli atleti delle scuole medie, facendo i giudici di gara, organizzando le partenze e gli arrivi.

Ecco ulteriore documentazione

Creato con Padlet

Prof.sse A. Bodanza - G. Pastore Tutor A.S.L. Classi 3 0 e 3 H

13 febbraio 2017

Resoconto giornata "Europe and refugees" - Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Lunedi 13 Febbraio i ragazzi della 3H e della 3O sono andati a Palazzo Chigi, presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri per condurre la diretta Facebook del convegno: " Europe and refugees" Iniziative, regole ed esperienze di inclusione attraverso il gioco" promosso da #Uisp e #LiberiNantes in collaborazione con ReteFare e con il patrocinio di Unar - Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali Il #calcio contro il #razzismo.

"Da noi le porte sono sempre aperte": ecco l’appello dello sport sociale Uisp al convegno Rete Fare e Unar.

La necessità di adeguare i regolamenti alle esigenze sociali dello sport, per valorizzarne le potenzialità di integrazione e dialogo: questo è stato l’obiettivo dichiarato del convegno "L’Europa, il calcio e i rifugiati. Iniziative, regole ed esperienze di inclusione attraverso il gioco", che si è tenuto il 13 febbraio a Roma, organizzato da Uisp-Unione italiana sport per tutti, Rete fare (Football against racism in Europe), Unar-Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali e Liberi Nantes.

Il confronto, al quale hanno partecipato rappresentanti dell’Uefa, della Figc e dell’Aic è servito a capire se e come l’Europa e l’Italia si stanno adeguando al fenomeno, tutt’altro che temporaneo, delle migrazioni e della richiesta d’asilo di tante migliaia di persone in arrivo ogni giorno ai confini del continente.

"Da una parte si chiede allo sport di svolgere un ruolo di mediazione nei confronti di rifugiati e richiedenti asilo, dall’altra i regolamenti spesso lo impediscono - ha detto Carlo Balestri, responsabile politiche internazionali Uisp.

Per questo motivo l’Uisp ha esposto alcune buone pratiche in ambito di integrazione e sport nel nostro Paese, come i Mondiali Antirazzisti, e ha chiesto alcune modifiche regolamentari". Ad esempio è impossibile applicare la normativa sul tesseramento dei calciatori per persone non comunitarie con permessi di soggiorno in scadenza. Inoltre per i minori non accompagnati in transito nel nostro Paese non è possibile il tesseramento perchè inevitabilmente manca la firma dei genitori.

In questo senso è stata particolarmente significativa l’esperienza I Liberi Nantes, squadra di richiedenti asilo affiliata all’Uisp Roma, che gioca in terza categoria ma solo fuori classifica: “ Vi lancio questo appello ragazzi, ovunque andate se non vi fanno giocare ricordate che le porte dei Liberi Nantes sono sempre aperte”: dice Lofi, ragazzo senegalese dei Liberi Nantes. “Saremmo in piena zona play off, da cui giocarci la qualificazione alla categoria superiore, ma questo non ci viene consentito - racconta Alberto Urbinati, presidente Liberi Nantes – ogni domenica ci guadagniamo sul campo un risultato che non ci viene riconosciuto perché possiamo giocare solo fuori classifica, in quanto non possiamo tesserare i nostri giocatori”. L’esperienza della squadra romana è stata tra quelle emerse durante il convegno, in cui sono anche intervenuti rappresentanti delle istituzioni calcistiche nazionali ed europee e dell’UNHCR, per collegare il fenomeno migratorio alle opportunità di integrazione offerte dallo sport, e dal calcio in particolare. Ilaria Pasqui, dell’Ufficio legale AIC - Associazione Italiana Calciatori, e Anna Baracchi, dell’ASGI-Associazione studi giuridici sull’immigrazione, hanno ricostruito il panorama della regolamentazione relativa al tesseramento dei calciatori stranieri e in particolare dei minorenni.

“Il convegno di oggi è servito per porre all’attenzione delle istituzioni politiche e sportive questi problemi – ha detto Vincenzo Manco, presidente Uisp – l’Uisp mette a disposizione buone pratiche, esperienze e attività nelle quali c’è una continua ricerca, anche di tipo regolamentare, per favorire in ogni modo l’inclusione. Al sistema sportivo chiediamo di fare altrettanto”.

“L’unar ha intrapreso un percorso propositivo: favorire le buone prassi, con i soggetti che si sono adoperati per permettere ai richiedenti asilo di fare sport – ha detto Mauro Valeri, Unar – si tratta di una scommessa con le associazioni per accogliere, far gocare e svolgere un’azione di mediazione sul territorio”.

Piara Power, Rete Fare: “E’ una situazione di emergenza tutti noi stiamo lavorando per migliorare la vita di queste persone, cercando di integrarli e di offrendo loro qualcosa di migliore. Sappiamo quello che vogliamo raggiungere. Giocare e fare sport permette loro di integrarsi. Le regole dovrebbero essere più semplici. In molti paesi abbiamo ancora bisogno di lavorare parecchio per far capire questa opportunità”.

La legislazione sportiva impone un divieto al tesseramento dei minori non accompagnati legato alla scelta di impedire il traffico dei baby calciatori ma secondo l’ASGI, la legislazione italiana con i suoi principi di inclusione e accoglienza, avrebbe i mezzi per superare le difficoltà e permettere il godimento del diritto al gioco per tutti i bambini sul nostro territorio. La legge sullo ius soli sportivo , approvata nel 2016, è uno degli elementi a supporto del diritto al gioco: “Ormai è condiviso che lo sport accelera i processi di condivisione e integrazione ma non siamo ancora riusciti a far inserire questo semplice principio nella legislazione italiana – ha detto l’on. Filippo Fossati - Basterebbe riconoscere che è uno strumento delle politiche sociali, evidenziando così la sua funzione. Invece succede che ci siano progetti sparsi che concretizzano questo approccio ma non la regola che lo sancisce, si lavora come se si trattasse di una perpetua eccezione”. Per Alessandra Morelli, rappresentante UNHCR Agenzia ONU per i rifugiati: "Lo sport può aiutare a far incontrare due paure: quella di chi scappa e quella di chi accoglie, fase indispensabile per promuovere l’integrazione".

Patrick Gasser, Uefa: “Credo che tutti dovrebbero avere il diritto e la possibilità di giocare a calcio e credo che sia una questione in agenda per il calcio europeo quella di aprire le porte ai rifugiati. Senza contare che includere questo flusso dà la possibilità di aumentare la base dei praticanti e quella di contribuire ad un calcio più competitivo”. “Il nostro auspicio è che le istituzioni raccolgano gli spunti e le proposte innovative della società civile per sfruttare al massimo il potenziale straordinario del calcio, e dello sport in generale, per aprire le porte alla partecipazione e al gioco a tutte e tutti, nessuno escluso – ha detto Raffaella Chiodo Karpinsky, presidente della Rete Fare, che sviluppa diverse campagne e attività in collaborazione e stabilisce partenariati con diverse istituzioni tra cui quelle calcistiche nazionali e internazionali.

Per Fiona May, responsabile commissione integrazione FIGC Federazione Italiana Giuoco Calcio, l’importante è lavorare insieme, tra Federazioni e istituzioni dei vari paesi, perseguendo lo stesso obiettivo dell’integrazione. "Ogni paese ha le sue regole, le sue leggi, la sua cultura, ma se vogliamo superare questi limiti dobbiamo lavorare insieme".

Questo è il resoconto della Alternanza Scuola Lavoro di lunedì 13 febbraio dei ragazzi della 3H e della 3 O .

Ecco ulteriore documentazione

Creato con Padlet

29 gennaio 2017

LA DIRETTA FACEBOOK DELLA CORSA DI MIGUEL

Comunicazione e sport sociale: ecco la Corsa di Miguel raccontata dai ragazzi del Liceo Machiavelli della 3 H e della 3 O nel loro percorso di Alternanza Scuola Lavoro, che si sono distribuiti in dieci postazioni diverse e hanno realizzato una diretta.

Un esperimento riuscito.

La corsa è stata organizzata dal Club Atletico Centrale e dall’Uisp.

Hanno partecipato circa 9.000 persone.

Per visionare la diretta Facebook si clicchi qui

Per il link di riferimento della pagina Facebook della Corsa di Miguel, si clicchi qui

Creato con Padlet

Nell’ambito del progetto della corsa di Miguel, le classi 3 H e 3 O invitano gli alunni, i docenti, i genitori, i parenti, e gli amici, a correre Domenica 29 Gennaio 2017 per Miguel. Vi aspettiamo numerosi.

Per iscrizioni e informazioni, cliccare qui

PDF - 245.3 Kb
locandina-2

Anteprima


.

28 gennaio 2017

Sabato 28 gennaio 2017 alle ore 8.00 i ragazzi dell’Alternanza Scuola Lavoro della 3H e della 3O della Corsa di Miguel, si recano alla Palestra Monumentale dell’ Università del Foro Italico, per la preparazione dei pacchi gara, la consegna degli stessi e i controlli delle prenotazione delle varie società che parteciperanno all’evento.

Inoltre alle ore 11.00 c’è l’appuntamento con i giornalisti Ivano Maiorella e Valerio Piccioni per fare il punto della situazione, fare l’ultimo giro di ricognizione lungo il percorso di 10 Km della Corsa, controllare le 10 postazioni dove saranno situati i ragazzi per la diretta facebook, rileggere insieme il cronoprogramma della giornata e mettere a punto le ultime cose.

Link di riferimento

Creato con Padlet

25 gennaio 2017

Mercoledì 25 Gennaio riunione generale delle classi 3H/3O nella aula LIM della sede di Via Procida.

Mancano 4 giorni alla Corsa e insieme al giornalista Ivano Maiorella, tutor esterno, si organizza la diretta Facebook che sarà portata avanti dai ragazzi, divisi in 10 gruppi. Ogni gruppo si situerà su un punto preciso del percorso di 10 Km per narrare ciò che accade in 3 lingue - italiano, spagnolo, inglese - seguendo rigorosamente il cronoprogramma.

Si allegano link di riferimento e foto simbolo

Creato con Padlet

18 gennaio 2017

Mercoledi 18 gennaio a Roma, nella Sala delle Piscine del Foro Italico, si è tenuta la conferenza stampa della Corsa di Miguel (la Corsa avrà luogo a Roma domenica 29 gennaio).

Le classi 3 H e 3 O del Liceo Machiavelli, insieme a classi di altre scuole, erano presenti per occuparsi della comunicazione della conferenza stampa, attraverso dirette Facebook, interviste video, foto, report e una diretta streaming ospitata dal sito www.corsadimiguel.it

La conferenza stampa si è aperta con un breve video che ha mostrato la corsa di Miguel negli anni passati e il suo messaggio più importante, ovvero “La corsa di Miguel è la corsa che fa correre tutti”.

Successivamente abbiamo avuto il piacere di avere come ospite Fabio Pigozzi, preside dell’Università di Scienze Motorie del Foro Italico, che ha parlato dell’importanza di essere vicini e presenti alla corsa in tutti i sensi, per sostenere l’iniziativa in memoria di Miguel: “In questa manifestazione sportiva – ha detto - è importante partecipare e sostenere la solidarietà, prima ancora di pensare a vincere”. E’ stata poi la volta di Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp: “la Corsa di Miguel è nel cuore dell’Uisp perché interpreta e fa vivere nelle strade di Roma i valori dei diritti e della libertà attraverso lo sport”.

Ha preso la parola anche Bruno D’Alessio organizzatore della storica corsa podistica Amatrice-Configno il quale, nel darci la sua testimonianza riguardo la tragica notte del sisma, ne ha ricordato gli atleti vittime.

Si sono susseguiti vari interventi di alunni i di varie scuole. Tra questi anche Lorenzo e Federica del Liceo Machiavelli, che hanno spiegato il lavoro da noi svolto nel corso di questi mesi e gli obiettivi che vogliamo raggiungere con il nostro progetto di giornalismo e sport.

Il giornalista Valerio Piccioni, ideatore della Corsa di Miguel insieme al Club Atletico Centrale, ha introdotto vari ospiti i quali nei loro interventi hanno illustrato i molteplici aspetti della manifestazione.

Tra questi l’assessore allo sport del Comune di Roma Frongia, rappresentanti della Regione, del Ministero della Cultura e Alfio Giomi, presidente della Fidal, la Federazione di atletica leggera.

Si è discusso molto su come lo sport sia ormai entrato a far parte dell’educazione nelle scuole e del ruolo sempre più importante che esso assume per i ragazzi.

Nell’ultima parte della conferenza si è fatto riferimento ai rifornimenti della corsa nel quale verranno proposte ai partecipanti le arance di Rosarno, scelte per sensibilizzare al rispetto della dignità dei coltivatori e dei lavoratori.

Siamo ormai prossimi all’evento.

Domenica 29 gennaio si svolgerà la 18^ edizione della Corsa di Miguel, la 10 chilometri dedicata a Miguel Benancio Sanchez, podista e poeta vittima del regime militare argentino nel 1978. L’evento, organizzato dal Club Atletico Centrale di Roma con il patrocinio di Roma Capitale, della Regione Lazio e la collaborazione dell’Ambasciata della Repubblica Argentina in Italia e di quella presso la Santa Sede, lo scorso anno ha ritoccato ancora il record italiano di arrivati per una corsa su strada agonistica su questa distanza (sono stati in 4.712 a tagliare il traguardo nel 2016).

La partenza della gara avverrà dal piazzale della Farnesina alle ore 9.30, mentre l’arrivo è fissato all’interno dello Stadio Olimpico, il tempio del calcio romano e dell’atletica leggera con il Golden Gala.

In programma c’è anche la “Strantirazzismo”, la 4 km non competitiva aperta a tutti con partenza alle 10.45 dal Ponte della Musica e arrivo sempre allo Stadio Olimpico. Confermata la partnership con Mizuno Italia, sponsor tecnico per il quarto anno consecutivo. Preziosa anche la collaborazione con CONI Servizi, FIDAL, UISP, UNAR.

Saremo ancora impegnati quindi sabato 28 gennaio mattina, al quartier generale della Corsa di Miguel, la Palestra Monumentale dell’Università di Roma Foro Italico, per la distribuzione dei pettorali e dei pacchi gara e domenica 29 gennaio 2017 alla Corsa di Miguel. Vi aspettiamo, partecipate numerosi.

(A cura del gruppo report dei ragazzi e delle ragazze delle classi III O e III H del Liceo Machiavelli di Roma)

Ecco il link di riferimento per la documentazione del lavoro.

13 Dicembre 2016

Mercoledì 13 Dicembre , a partire dalle ore 11, nell’Aula Magna della sede di Via dei Sabelli del Liceo Machiavelli Roma viene presentata la Carta Europea dei diritti delle donne nello Sport.

Diversi i personaggi intervenuti al dibattito tra i quali:
- Valentina Sonzini responsabile progetto UISP ENSWOP
- Simone Perrotta ex calciatore e rappresentante AIC Associazione Italiana Calciatori
- Katia Serra commentatrice TV ed ex nazionale azzurra di calcio
- Manuela Claysset responsabile nazionale politiche di genere
- Rosalia Pipitone calciatrice AS Roma
- Francesca Casano disegnatrice e autrice dei fumetti della carta
- Vincenzo Manco presidente Nazionale UISP
- Laura Coccia parlamentare e componente della Nazionale di calcio delle Parlamentari.

Classi partecipanti 3 H, 3 O, 2 N

Docenti coinvolti: proff. A. Ciarlo, A, Bodanza, E. Manni, G.Pastore, M. Rizzo.

Si allega link per il resoconto

Creato con Padlet

2 Dicembre 2016

…il lavoro continua alla Camera dei Deputati, Sala della Lupa, Convegno: “Strategie per l’attività fisica e il benessere dei cittadini”.

Gli alunni della 3 O e della 3 H proseguono il loro lavoro di giornalisti, sotto la supervisione del tutor esterno Ivano Maiorella.

Riunione alle 9.00 per il piano di azione, riunione alle 13.30 a conclusione attività, per condividere tutti i lavori prodotti e fare il punto della situazione.

Ad ogni alunno viene affidato un compito. Ci sono i responsabili della diretta, chi si occupa delle interviste, l’addetto alle foto, chi è alle prese con i report in italiano, chi fa la traduzione simultanea degli interventi, chi si occupa della diretta facebook e chi lavora sui social. Come in un vera redazione.

L’argomento portante è: “la salute l’attività fisica e lo sport”. nell’ambito di un Convegno Internazionale in lingua inglese, promosso da UISP e Università di Cassino a conclusione del progetto IMPALA.

Come migliorare il proprio modo di essere e di sentirsi cittadini europei? Praticando sani stili di vita e puntando sul movimento come fattore di identità e come motore di politiche pubbliche integrate, dalla salute all’ambiente, dall’urbanistica allo sport.

L’attività fisica è la nuova strategia che l’OMS ha rilanciato in tutto il mondo per promuovere la buona salute e combattere l’inattività,causa di un milione di decessi l’anno in tutta Europa.

Creato con Padlet

Per il resoconto della giornata sui social si clicchino i seguenti link

Facebook

FACEBOOK MIMA

FACEBOOK UISP

FACEBOOK CORSA DI MIGUEL

TWITTER

INSTAGRAM

FACEBOOK UISP

FACEBOOK UISP

FACEBOOK UISP

FACEBOOK UISP

FACEBOOK UISP

FACEBOOK UISP

FACEBOOK UISP

FACEBOOK UISP

FACEBOOK UISP

https://www.facebook.com/8049970729...

FACEBOOK UISP

29 Novembre 2016

Dopo l’esperienza sul campo a "Corri per il verde" Parco di Tor Fiscale del 20.11.16, continua nelle sedi di via Giovanni da Procida (28.11.16) e via dei Sabelli (29.11.16), l’alternanza scuola lavoro dei ragazzi della 3 H e della 3 O.

Come ogni redazione che si rispetti, si discute sui punti di forza e sui punti di debolezza della giornata. Si condivide il lavoro svolto, si ascoltano i consigli del tutor esterno, il giornalista Ivano Maiorella, si acquisiscono i "trucchi del mestiere": come fare una foto, come condurre un’intervista, quali sono le domande essenziali.

Si preparano gli spot in italiano e nelle tre lingue straniere di indirizzo per la corsa d i Miguel e ci si organizza per i nostri prossimi appuntamenti.

Un gruppo si recherà Venerdì 2 Dicembre, alla camera del Senato nella stanza della Lupa, per assistere ad un dibattito sulle Strategie per l’attività fisica e il benessere dei cittadini.

Lunedì 7 novembre ’16 la classe 3H di Via Procida e martedì 8 novembre ’16 la classe 3O di Via dei Sabelli hanno iniziato il percorso dell’Alternanza Scuola Lavoro, nell’ambito del Progetto della Corsa di Miguel, che prevede l’organizzazione di un evento sportivo e la produzione di articoli utilizzando le lingue specifiche del nostro Istituto Inglese, Francese e Spagnolo attraverso l’uso del digitale e di social come facebook, twitter, instagram.

Il progetto è caratterizzato da una parte formativa che si svolge nella nostra scuola, condotta da un tutor esterno, il giornalista sportivo Ivano Maiorella, e una parte esperenziale sul campo, per formare gli alunni e prepararli alla diretta dell’evento della XVIII edizione della Corsa di Miguelche si terrà a Roma domenica 29 Gennaio 2017 , la 10 Km più partecipata d’Italia, nata per ricordare il poeta-maratoneta Miguel Sanchez desaparecido argentino negli anni bui della dittatura.

Tutor interne del progetto: prof.ssa Gabriella Pastore classe 3H, Prof.ssa Antonella Bodanza classe 3O .

Per parte della documentazione, si clicchi qui

Attività Esperenziale Alternanza Scuola Lavoro “Corsa di Miguel”

Domenica 20 Novembre 2016, nell’ambito dell’alternanza scuola lavoro, “Corsa di Miguel”, le classi 3 H e 3 O, accompagnate dai loro tutor interni prof.sse A. Bodanza e G. Pastore, hanno partecipato alla seconda tappa della 45° edizione di Corri per il Verde , Parco di Tor Fiscale.

Il ritrovo dei podisti è stato alle 8:00 presso l’ingresso al Parco di via di Torre Branca. La prima partenza, è stata data alle ore 9:30 con le categorie master maschili.

Gli alunni hanno seguito con impegno i consigli del tutor esterno, il giornalista Ivano Maiorella, in primo luogo documentandosi su storia della corsa, organizzazione delle partenze, età dei partecipanti, classifiche delle varie categorie, ma anche sul contesto, sulla storia del parco di Tor Fiscale e sui quartieri circostanti.

Nel corso della giornata hanno poi sperimentato il ruolo di giornalista annotando, filmando e fotografando le gare che si sono svolte durante la mattinata, e intervistando primi e ultimi arrivati, grandi e piccoli, organizzatori, volontari, istituzioni, varie società partecipanti, i medici pronti ad intervenire, genitori, tifosi.

Creato con Padlet

Per un breve resoconto della giornata sui social si clicchino i seguenti link:

Youtube

Instagram

Facebook

Twitter

Ultimo Aggiornamento: 13 aprile 2017

« Dicembre 2018 »
L M M G V S D
26 27 28 29 30 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31 1 2 3 4 5 6